Enrica Gnemmi
 


Il radiodramma La tenebra è rossa è stato segnalato dalla professoressa Raffaella Viccei sul sito Visioni del tragico: La tenebra è rossa. Variazione sull’«Orestea» in forma di radiodramma.

Cliccare per visualizzare il sito

Eppure la vita è bella e ti riempie di frenesia che succhia il midollo, mostra le cose nel loro mistero.

    Baccante dell’insondabile mi stendo timida sullo stelo che apre l’universo.


(da Pensierini)

Navigare percorrendo gli oceani perché tutto scorre, nulla è mai come tu pensi che sia.


Navigare perché la Medusa, fragile eppur pericolosa, ti attiri verso l’inconoscibile, infinito di desiderio.


Navigare perché l’onda che si abbandona sulla spiaggia ti porti, vecchio ormai e cieco dopo tanta bellezza, a Calipso la nasconditrice.


(da Poesie: dedica su una copia della Storia della navigazione di Van Loon, 1999)









Questo sito è stato concepito ed è curato dal prof. Paolo Zoboli,

per la parte letteraria, e dall’ing. Alberto Visconti, per quella informatica.

Per ogni informazione o segnalazione potete scrivere al seguente indirizzo e-mail:


info@enricagnemmi.it